Condividi

Basket bond: Cdp, Mcc e Sella lanciano piano da 100 milioni

Si tratta di un programma triennale finalizzato a sostenere Pmi e Mid Cap – Il piano è stato inaugurato da Star7 e Ciemme Alimentari con l’emissione di due minibond, rispettivamente da 20 e da 4,5 milioni di euro

Basket bond: Cdp, Mcc e Sella lanciano piano da 100 milioni

Cdp, Mediocredito Centrale e Sella hanno lanciato un programma triennale di basket bond da 100 milioni con l’obiettivo di finanziare le Pmi e le Mid Cap italiane e renderle più competitive a livello internazionale. 

Il programma è stato inaugurato da Star7 (azienda che opera nei servizi linguistici) e Ciemme Alimentari (società pugliese attiva nella produzione di gnocchi e chicche di patate), tramite l’emissione di minibond per un valore complessivo pari a 24,5 milioni di euro. Le risorse raccolte serviranno a sostenere i rispettivi piani di investimento e sviluppo sul mercato nazionale e internazionale.



Scendendo nei dettagli, Star7 ha emesso minibond da 20 milioni di euro della durata di 7 anni (preammortamento di 12 mesi). L’emissione è finalizzata a raccogliere risorse finanziarie per finalizzare l’acquisizione del 100% dell’azienda irlandese LocalEyes. Il secondo minibond da 4,5 milioni di euro è stato emesso da Ciemme Alimentari e, anche in questo caso, ha una durata di 7 anni con preammortamento di 12 mesi. Il progetto è finalizzato a potenziare la capacità produttiva dell’azienda attraverso la realizzazione di una nuova linea di produzione altamente automatizzata. 

Cdp e Mcc hanno agito come anchor investor, ciascuna sostenendo il progetto attraverso la sottoscrizione del 40% delle emissioni, mentre Banca Sella ha sottoscritto il restante 20%.

Il piano, fanno sapere le tre società attraverso una nota, “proseguirà con altre emissioni di minibond da parte di aziende italiane fino al raggiungimento dei 100 milioni di euro di risorse previste”. Nell’ambito del progetto, Banca Sella ha agito in qualità di arranger tramite la divisione Corporate & Investment Banking. Gardant è intervenuta come servicer e corporate servicer, monitoring agent e altri ruoli ancillari, mentre lo studio legale Chiomenti ha agito come deal counsel.

Le emissioni obbligazionarie sono state quotate sull’ExtraMot Pro3, il segmento di Borsa Italiana dedicato ai minibond.

Commenta