Azioni bancarie: Grecia batte Cina

La banca centrale cinese ha deciso di includere i depositi da margini nel calcolo delle riserve obbligatorie: una misura che ridurrà la liquidità nel mercato. Le azioni bancarie sono crollate a Shangai. Invece in Grecia, grazie all'annuncio di fusioni tra…
Computer: Cina batte Usa

Con 11,9 miliardi di dollari di vendite nel secondo trimestre, il colosso asiatico è diventato il primo mercato mondiale dei pc. Ma, sotto la spinta delle vendite natalizie, a fine anno gli Stati Uniti potrebbero tornare in testa
Oro, quota record 1.871 dollari

Una settimana fa era stato toccato un nuovo massimo, a 1.814,95 dollari l'oncia. Ieri la giornata capitale: in mattinata sforata nuovamente la soglia dei 1.800 per poi lambire la quota di 1.830 dollari. E stamani, poco dopo le 12,00, il…
Terze case e divorzi alla cinese

Il governo ha posto un tetto al numero massimo di abitazioni per famiglia per colpire gli speculatori. Ma a ogni legge corrisponde una scappatoia per aggirarla
I Brics rischiano il contagio della crisi del debito europeo

Il cambiamento nello scenario mondiale sta avendo delle ripercussioni sui Paesi emergenti, che hanno visto nell'ultimo periodo una notevole crescita dell'inflazione e un apprezzamento delle valute. Le banche centrali hanno però ancora ampio spazio per mettere in atto riforme a…
La Cina invita alla cooperazione globale per stabilizzare i mercati

Un comunicato del governo chiede "politiche fiscali responsabili per garantire la sicurezza degli investimenti". Solo così - sostengono a Pechino - si potrà recuperare la fiducia degli investitori. Sulla crisi del debito, affermano i dirigenti della Repubblica popolare, occorre che…
Cina: produzione industriale +14%

I dati relativi a luglio segnano però un lieve rallentamento rispetto al mese precedente e si attestano leggermente più in basso rispetto alle attese
La Cina attacca Europa e Stati Uniti sulla crisi dei debiti sovrani

Il Quotidiano del popolo, organo ufficiale del Partito comunista cinese, ritiene che americani ed europei stiano rifiutando di assumersi la responsabilità della crisi dei debiti sovrani. Pechino ha inoltre giudicato negativamente l'intesa siglata a Washington sull'innalzamento del tetto del debito.