Cina: un piano di ristrutturazione per un’industria più competitiva

Il piano di ristrutturazione e promozione dell’industria, pubblicato dal Consiglio di Stato cinese, esprime il desiderio di rinnovare la struttura industriale attuale. L’obiettivo è un’industria altamente competitiva, che trae la sua forza dall’utilizzo di tecnologie avanzate e dalla spinta all’innovazione.
Brics, Civets e Carbs – Ecco i nuovi giganti mondiali

Mattoni, zibetti e carboidrati: sono loro i Paesi che guideranno l'economia mondiale nei prossimi anni - Il termine più recente è Carbs che indica i maggiori produttori di commodities al mondo - In un'analisi trasversale il podio spetta al Sudafrica…
Sciare in Cina, un business italiano

i cinesi sono un quinto della popolazione mondiale, ma le presenze alle stazioni sciistiche sono solo un quarantesimo del totale nel mondo: esiste molto spazio per crescere - Ecco alcune esperienze di successo di italiani nel settore della neve nel…
Brasile, l’ambiguo capitalismo di Stato

Mentre in Cina e Russia lo Stato è azionista di maggioranza delle maggiori imprese, in Brasile è spesso socio di minoranza, ma rimane comunque in grado di esercitare una determinante influenza sulle decisioni. E se la formula pare funzionare come…
Borsa, Asia continua il rimbalzo

Dall'inizio del 2012 le borse asiatiche hanno guadagnato quasi il 5%, grazie alla ripresa dell'economia Usa, alla continua crescita di quella cinese, al consolidamento del petrolio e di altre materie prime
Borse in rialzo, la Cina conta più di S&P

Mattinata positiva sui mercati azionari europei tutti in rialzo di oltre un punto - A incidere sono le buone notizie sul Pil cinese, snobbato invece il downgrade dell'Efsf - A Milano proseguono i rally di Unicredit (+3,55%, primo titolo del…
Borsa: Tokyo e Hong Kong chiudono in rialzo

Giornata vivace per i mercati orientali, spinti dai dati sul Pil della Cina, che cresce più del previsto nel IV trimestre 2011 ma conferma il rallentamento della seconda economia al mondo
Yacht, gruppo Ferretti acquistato dalla cinese Shig

L'operazione comporterà un investimento complessivo, da parte di Shig, di 374 milioni di euro - Previsti inoltre un accollo del debito per 580 milioni di euro, un'aumento di capitale per 100 milioni di euro di nuove azioni e un prestito…
Cina, misure per rilanciare la Borsa

La Commissione di Pechino per il controllo delle operazioni di Borsa vuole incoraggiare gli investitori istituzionali, fra cui i fondi di pensione cinesi, ad investire maggiormente sul listino di Shanghai, che viaggia sui minimi dagli ultimi tre anni - Intanto…