Condividi

Diana Bracco condannata per frode fiscale

ex vicepresidente di Confindustria ed ex presidente di Expo 2015 spa, nonché presidente dell’omonimo gruppo, è stata condannata in primo grado a due anni di reclusione per frode fiscale e appropriazione indebita dal Tribunale di Milano – Secondo l’accusa avrebbe realizzato una frode fiscale da oltre un milione di euro.

Diana Bracco condannata per frode fiscale

Diana Bracco, ex vicepresidente di Confindustria ed ex presidente di Expo 2015 spa, nonché presidente dell’omonimo gruppo, è stata condannata in primo grado a due anni di reclusione per frode fiscale e appropriazione indebita dal Tribunale di Milano.

Secondo l’accusa, l’industriale, che avrebbe commesso i reati in qualità di presidente del Cda della Bracco spa, avrebbe sottratto al Fisco oltre un milione di euro. Condannati a un anno e mezzo di reclusione i due coimputati Marco Pollastri e Simona Calcinaghi.

“E’ una sentenza sproporzionata rispetto ai fatti contestati perché ha addirittura superato le richieste della Procura”. Questo il commento dell’avvocato Giuseppe Bana, difensore di Diana Bracco “Non condivido la decisione del Tribunale – ha proseguito il legale – e ribadisco la totale estraneità della mia assistita alle accuse mosse”. Gli avvocati hanno già rinunciato ricorso in appello.

Commenta