Categoria: Commenti

I commenti, soprattutto quelli firmati dal Direttore, dal Presidentedal team redazionale, esprimono la linea editoriale di FIRSTonline. Concorrono a definire l’identità del nostro giornale anche gli interventi, selezionati dalla Direzione, che provengono da protagonisti e personaggi di spicco dell’economia, della finanza, della politica. Il formato e la frequenza degli interventi, che si rinnovano continuamente, è simile a quella di un blog d’autore.



Micossi: decalogo per bonificare il rapporto politica-affari

In un suo intervento di qualche tempo fa, ma ancora valido per la mancanza di interventi da parte delle istituzioni, il direttore generale di Assonime proponeva delle nuove regole per affrontare il problema del "ruolo improprio assunto dalla politica nell’economia…
Rallenta il mercato immobiliare in Italia

Secondo un report di Simona Costagli di Focus (Servizio Studi Bnl/Bnp Paribas) nell'ultimo anno sono diminuite le compravendite di abitazioni in tutta la penisola, ad eccezione di Sicilia e Sardegna - Più lieve la flessione nei prezzi degli immobili: -1,6%…
Pochissimi avevano previsto e forse pochi hanno capito

"IL MEDITERRANEO DEGLI ALTRI- Le rivolte arabe tra sviluppo e democrazia", Università Bocconi Editore, è un nuovo libro di Rony Hamaui che cerca di superare la diffidenza che ha caratterizzato il modo in cui il mondo islamico e quello cristiano…
Kpmg, nuovi modelli per l’export italiano

Una finanza in grado di gestire portafogli globali e maggiori investimenti nelle nuove tecnologie: queste le sfide per le imprese del Made in Italy che devono prepararsi a un'era i cui protagonisti saranno i Paesi emergenti. La società mondiale di…
Italia, la vera vittima della crisi sono i giovani

Secondo il servizio studi Bnl la situazione è più grave di quanto non sembri: solo un ragazzo ogni 5 è occupato, gli impieghi sono mediamente più precari e meno remunerativi - Inoltre aumentano drammaticamente i Neet, quei giovani che non…
Manovra Monti, le farmacie contro le liberalizzazioni

La nuova norma contenuta nel decreto Monti non piace a Federfarma: "Non ci sono i benefici per i consumatori, i prezzi sono fissati dalle case farmaceutiche e non ci sono margini per le farmacie per praticare una politica commerciale diversa".…