Condividi

Stm abbandona la joint venture con Ericsson e vola in Borsa

La società sta negoziando le opzioni di uscita dalla joint venture con Ericsson – metà mattina le azioni di Stm sono in netta controtendenza a Piazza Affari.

Stm abbandona la joint venture con Ericsson e vola in Borsa

Stmicroelectronics ha deciso di abbandonare la joint venture con Ericsson dopo un periodo di transizione e sta attualmente negoziando le opzioni di uscita. La scelta è legata agli “importanti cambiamenti intervenuti nella dinamica del mercato wireless”. Lo comunica una nota della compagnia italo-francese, che oggi ha annunciato il nuovo piano strategico.

A metà mattina le azioni di Stm sono in netta controtendenza a Piazza Affari, dove guadagnano circa tre punti. Si tratta dell’unico titolo in territorio positivo sul Ftse Mib, colpito da una pioggia di vendite dopo le dimissioni annunciate dal premier Mario Monti. 

Il processo di disimpegno della società dalla jv è già iniziato e la fase di transizione dovrebbe concludersi durante il terzo trimestre 2013.

“Oggi annunciamo la nuova ST, in linea con il nuovo contesto del mercato, sulla base del quale abbiamo preso la decisione di uscire da ST-Ericsson dopo un periodo di transizione – ha affermato Carlo Bozotti, President & Ceo di Stm -. Continueremo a sostenere STEricsson come partner nella supply chain e nelle tecnologie di processo avanzate e come fornitore di proprietà intellettuale nel campo dei processori applicativi”.