Condividi

Statoil taglia progetto, Eni giù

Pesa il petrolio in calo ma anche l’annuncio della compagnia di Stato norvegese. Il taglio agli investimenti deciso dopo i conti del terzo trimestre chiusi in rosso

Statoil taglia progetto, Eni giù

Eni cede lo 0,46% in borsa in scia al petrolio che vede il Wti tornare a 46,16 dollari (-1,14%) e il Brent a 47,65 (-1,02%). Pesa inoltre la notizia che Statoil ha deciso un ulteriore taglio agli investimenti nel progetto Trestakk, di cui Eni detiene una quota del 7,9 per cento. Il piano di sviluppo del giacimento offshore ha visto una graduale riduzione degli investimenti stimati, dai 10 miliardi di corone iniziali, ai 7 miliardi successivi fino agli attuali 5,5 miliardi.

Statoil ha comunicato la scorsa settimana i conti del terzo trimestre con una perdita netta di 432 milioni di dollari, in peggioramento rispetto ai 307 milioni del pari periodo dello scorso esercizio e contro i 197 milioni di profitti del consensus. La big oil norvegese controllata al 67% dallo Stato nei tre mesi ha registrato un declino delle vendite dell’11% a 12,09 miliardi di dollari, contro gli 11,81 miliardi attesi dagli analisti. In quell’occasione la compagnia aveva annunciato il taglio delle spese in conto capitale quest’anno di 1 miliardo di dollari a 11 miliardi complessivi (e la riduzione da 1,8 a 1,5 miliardi degli investimenti in esplorazione).