Condividi

L’aceto di Modena passa agli inglesi

Nel 2016 la società che controlla i marchi Mazzetti, Acetum e Fini ha realizzato vendite per una cifra pari a 103 milioni di euro. Associated British Food può contare in Italia su 2500 dipendenti attraverso le attività condotte con i marchi Twinings, Primark e AB Mauri

L’aceto di Modena passa agli inglesi

Associated British Foods, multinazionale del settore alimentare quotata al London Stock Exchange, ha acquisito di Acetum Spa, principale produttore italiano di Aceto Balsamico di Modena Igp(Indicazione Geografica Protetta). Il gruppo inglese ha fatto registrare vendite per oltre 13,4 miliardi di sterline, potendo contare su 130 mila dipendenti in 50 diversi paesi. 

Cesare Mazzetti rimarrà presidente, così come  Marco Bombarda direttore del business. I marchi di Acetum includono Mazzetti, marchio leader in Germania e Australia, Acetum e Fini.

Acetum produce anche glasse balsamiche, aceto di vino e di mela e ha realizzato nel 2016 vendite per 103 milioni in oltre 60 paesi. Il completamento dell’operazione è al vaglio degli Antitrust in Germania e in Austria

George Weston, ad Abf, ha detto: “E’ un’occasione meravigliosa per diventare i custodi di un prodotto italiano con così grande reputazione,abbiamo piani di crescita ambiziosi in tutto il mondo”.

Mazzetti ha aggiunto: “L’operazione conferma che le aziende dotate di IGP esercitano grande attrattività sui gruppi internazionali. Abf ha
una grande reputazione per la capacità di sviluppare imprese familiari”. 

In Italia Associated British Food impiega 2.500 dipendenti attraverso le attività condotte con il tè Twinings, con i negozi Primark e con AB Mauri (società leader dedicata all’industria dei prodotti da forno, fornendo panetterie artigiane e industriali).