Condividi

Fca, accordo con Bmw, Intel e Mobileye per auto a guida autonoma

Il memorandum of understanding prevede che Fiat Chrysler Automobiles sia il primo costruttore automobilistico ad unirsi allo sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all’avanguardia, leader nel mondo e destinata ad un’implementazione globale – Marchionne: “Beneficeremo delle sinergie e delle economie di scala”.

Fca, accordo con Bmw, Intel e Mobileye per auto a guida autonoma

Bmw, Intel e Mobileye hanno annunciato di aver sottoscritto un memorandum of understanding che prevede che Fiat Chrysler Automobiles sia il primo costruttore automobilistico ad unirsi a loro nello sviluppo di una piattaforma di guida autonoma all’avanguardia, leader nel mondo e destinata ad un’implementazione globale. I partner dello sviluppo, si legge in un comunicato, ‘intendono far leva sui reciproci punti di forza, capacita’ e risorse per migliorare la tecnologia della piattaforma, aumentare l’efficienza dello sviluppo e ridurre il tempo di immissione sul mercato’.

Uno dei fattori che consentira’ di raggiungere tali obiettivi, prosegue il comunicato, sara’ la co-location di ingegneri in Germania ed in altri luoghi. Fca contribuira’ alla collaborazione con risorse di ingegneria e altre risorse tecniche ed esperienza, nonche’ con i suoi significativi volumi di vendita, la sua portata geografica e la sua lunga esperienza sul mercato Nord Americano. ‘Per migliorare la tecnologia di guida autonoma e’ fondamentale dar vita a partnership tra produttori di autoveicoli e fornitori di tecnologia e componenti – ha dichiarato il ceo Sergio Marchionne -. L’adesione a questa collaborazione consentira’ a Fca di beneficiare direttamente delle sinergie e delle economie di scala che sono possibili quando le aziende si alleano con una visione e un obiettivo comuni’.