Condividi

Exor raddoppia l’utile nel primo semestre

L’utile attribuibile agli azionisti si è attestato a 916 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto ai 431 milioni di euro al 30 giugno 2016.

Exor raddoppia l’utile nel primo semestre

Exor Group ha chiuso il primo semestre dell’anno con un Nav a 17,21 milioni di dollari, in aumento di 2,56 milioni di dollari (+17,5% rispetto all’analogo periodo del 2016). L’utile attribuibile agli azionisti si è attestato a 916 milioni di euro, più che raddoppiato rispetto ai 431 milioni di euro al 30 giugno 2016.

La finanziaria della famiglia Agnelli, che il 4 luglio aveva in portafoglio il 4,28% di Gedi (ex gruppo L’Espresso), ha anche informato di aver acquistato nel frattempo sul mercato altre azioni del gruppo editoriale, pari all’1,71% del capitale, per un ammontare di 6,8 milioni di euro. Ad oggi, quindi, Exor detiene in totale il 5,99% del capitale di Gedi. Dopo la pubblicazione dei conti, il titolo Exor viaggia in territorio positivo a Piazza Affari, con un guadagno dell’1,5% a 52,40 euro per azione. Bene anche Cnh Industrial, altro titolo della galassia Agnelli, tra i migliori dell’intero FsteMib con un incremento a metà pomeriggio di quasi il 2%.