Condividi

Berlusconi lancia Zaia e spiazza Salvini

Una soluzione che consentirebbe a Berlusconi non solo di mettere in difficoltà i tradizionali oppositori, vale a dire Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, ma anche di rilanciare la leadership del suo partito all’interno del centrodestra, spiazzando la Lega Nord di Matteo Salvini

Berlusconi lancia Zaia e spiazza Salvini

Il leader di Forza Italia attende ancora il responso dei giudici di Strasburgo sulla sua candidabilità. Nel caso in cui la Corte di Giustizia comunitaria dovesse definitamente mettere la parola fine sulle sue chance di scendere direttamente in campo, lo scettro di uomo di punta del centrodestra passerà nelle mani del Governatore del Veneto.

«Se Berlusconi non potrà tornare in campo, il centrodestra dovrà trovare qualcuno al suo interno. Il Governatore del Veneto Luca Zaia si sta comportando molto bene. Dico Zaia o qualcun altro in grado di emergere e convincere tutti». Questo quanto dichiarato dall’ex Cavaliere nel corso della trasmissione Notizie Oggi in onda su Canale Italia.

Una soluzione che consentirebbe a Berlusconi non solo di mettere in difficoltà i tradizionali oppositori, vale a dire Partito Democratico e Movimento 5 Stelle, ma anche di rilanciare la leadership del suo partito all’interno del centrodestra, spiazzando la Lega Nord di Matteo Salvini, con cui da mesi è in atto un testa a testa per conquistare il primato. Ricordiamo infatti che Zaia è proprio uno degli uomini di punta del Carroccio. 

Il  presidente di Forza Italia ha commentato anche le attuali vicissitudini politiche del Partito democrato. In particolare, in merito alla scissione, Berlusconi ha dichiarato: «È una guerra che sta lacerando il Pd che ormai sembra un contenitore vuoto. Renzi ha commesso degli errori, soprattutto di arroganza e inaffidabilità, ma il resto del suo partito sta usando gli stessi metodi ma senza il suo carisma». E ancora: «Serve una nuova moneta per riprenderci la sovranità monetaria. Conservare l’euro per le importazioni e le esportazioni e con una nuova moneta interna provvedere a tutti i pagamenti dello Stato per aiutare chi è rimasto indietro. Sono assolutamente convinto di questa soluzione».