1. Home
  2. Lifestyle
  3. Made In Italy

"La fabbrica connessa" e le medie imprese: debutta la collana Guerini 4.0

18 giugno 2017 - 06:51  di FIRSTonline
Oltre l’80% del tessuto manifatturiero italiano è composto da piccole e medie imprese. Queste realtà vanno guidate in un percorso graduale verso Industria 4.0. Il libro propone una “strada italiana” alla quarta rivoluzione industriale - “La fabbrica connessa” è un libro scritto da Luca Beltrametti, Nino Guarnacci, Nicola Intini, Corrado La Forgia, dedicato al mondo delle medie imprese e frutto del lavoro di ricerca di 4 membri della task force su Industria 4.0 di Federmeccanica.
Da qualche giorno è in libreria il primo volume “La Fabbrica Connessa”, il primo libro della collana Guerini 4.0 dedicato al mondo delle medie imprese e frutto del lavoro di ricerca di 4 membri della task force su Industria 4.0 di Federmeccanica.

La nuova collana editoriale interamente dedicata all’Industria 4.0 interpreta una visione olistica della quarta rivoluzione industriale, includendo prospettive diverse a partire da tre direttrici: le forme organizzative, le nuove tecnologie, il mondo del lavoro.

Internet of things, big data, cyber-security, industrial internet, meccatronica e advanced manufacturing sono solo una parte del complesso mondo di trasformazione coinvolto nel processo Industria 4.0 e non sono solo l’ennesima accelerazione tecnologica, ma una trasformazione che impatterà sulla società tutta, con professioni che scompariranno e altre che nasceranno.

La collana è sostenuta da un qualificato comitato editoriale di cui fanno parte Alessandro Baroncelli, Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Michele Colasanto, Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Sociologia, Alfredo Mariotti, Ucimu, Antonio Santangelo, Archidata, Innovation Technology Transfer, Edoardo Segantini, Corriere della Sera, Luigi Serio, Università Cattolica di Milano, Dipartimento di Scienze dell’economia e della gestione aziendale, Marco Taisch, Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria gestionale, Sergio Terzi, Politecnico di Milano, Dipartimento di Ingegneria gestionale.

Capostipite di questa nuova avventura editoriale è stato il volume Industria 4.0 di Annalisa Magone e Tatiana Mazali, pubblicato nel 2016, che ha mostrato il sommovimento caleidoscopico che scombina e ricombina prodotti, servizi e catene produttive nel processo di trasformazione verso le smart factory.

“Il piano nazionale Industria 4.0 del governo prevede, fra le altre cose, la diffusione di maggiore consapevolezza e awareness sul tema” afferma Angelo Guerini, Presidente della casa editrice “Con questa nuova collana vogliamo dare il nostro piccolo contributo, dando voce e visibilità alle riflessioni di giornalisti, tecnici, docenti e professionisti che stanno analizzando il fenomeno e si stanno confrontando con questa nuova realtà. Negli anni Novanta abbiamo dato voce al Lean System, la rivoluzione Toyota che sta cambiando il mondo della manifattura e dei servizi, oggi riteniamo sia il momento di dare voce alla nuova rivoluzione dell’Industria 4.0”.

In uscita il 15 giugno La Fabbrica connessa di Luca Beltrametti, Nino Guarnacci, Nicola Intini e Corrado La Forgia. L’Industria 4.0 può e deve essere realizzata in Italia all’interno delle piccole e medie imprese attraverso un percorso graduale, nel quale le aziende possano fare investimenti contenuti, finalizzati ad aggiornare i macchinari già in possesso, sviluppare competenze ed esplorare le potenzialità che le nuove tecnologie offrono. Il libro, nato da una ricerca di Federmeccanica, propone una visione evolutiva e non rivoluzionaria, nella consapevolezza che il cambio di paradigma tecnologico impone un cambio di paradigma culturale che muove innanzitutto dalla formazione.

In uscita a settembre Industria 4.0 nel mondo. Politiche e testimoni a confronto a cura di Annalisa Magone e Roberta De Bonis, racconterà le scelte di alcuni Paesi che si stanno cimentando sul terreno di questa trasformazione epocale (Germania, Francia, Inghilterra, Stati Uniti, Cina). All’analisi dei documenti ufficiali, elaborati dai governi e corredati da importanti stanziamenti finanziari, il libro affiancherà la voce di protagonisti che dell’Industria 4.0 vedono gli aspetti applicativi, perlopiù in ottica multinazionale.

Previsto per ottobre il libro La nuova chiave a stella a firma di Edoardo Segantini che racconterà la quarta rivoluzione industriale, vista nei suoi dirompenti risvolti umani, economici, sociali. Un tema che l’autore esplora da anni nei suoi commenti sul Corriere della Sera e nelle sue analisi sull’inserto L’Economia.

Notizie Correlate